Forme di occultamento

Archivi

 

Hide (Hyde)

0

Nascondersi non basta a far capire cosa manca Basta spolverare gli scaffali e fare posto al nuovo soprammobile per dimenticarsi cosa c’era prima Caviglie doloranti per le volte che i Continua ›

Forme

L’itinerario del cavallo

0

Per piccoli passi, i singoli movimenti che attraversano il nostro corpo nel viaggio tra l’ingresso della stanza e la luce del mattino che sorge aldilà dell’architrave. La bambina aveva sette Continua ›

Wherever you might be

0

Dove sei? dove vagabonderai? dove ti perderai, per cercare di ritrovarti? dove tornerai, quando avrai voglia di tornare? e come saremo noi, quando le strade che seguiamo ci riporteranno nello Continua ›

Forme

Prigioni di carta (2)

0

[vai alla prima parte] 9 maggio Stamattina è stato come se mi svegliassi due volte. “Devo aver sognato”, ho pensato a un certo punto. Casaubon si è presentato alle otto Continua ›

L’uomo dal cuore troppo grande

2

Un giorno nacque un bambino con un cuore troppo grande. Il suo cuore era così grande, che durante la gestazione la madre soffriva ad ogni suo battito cardiaco, come se Continua ›

23 maggio 2010

0

Sono sul treno per Modena, quasi non speravo più di riuscire a prenderlo. Dovrei essere in teatro per le sette, e rischio di saltare le prove finali. Speriamo che vada Continua ›

Convergence

0

Sempre più breve sempre più confuso il tuo respiro attraverso il telefono come un’ultima richiesta d’aiuto le gocce d’inchiostro calamitate spostate dal campo magnetico spostate dalla ferocia delle nostre emozioni Continua ›

Forme

Inferni perduti

0

In un sogno ho visto la realtà che mi perseguita da sveglio Una scogliera bianca e solitaria Proiezione del mio inferno Inseguendo le tue vene lungo le braccia Sai, ho Continua ›

Forme

L’incomprensibile

0

Sento la tua voce, ma non so se mi ascolti Ancora non sono certo che davvero mi ricordi Una pausa lunghissima, un momento di paura La tua lontananza è una Continua ›

Forme

L’eternovunque

0

l’eterna spirale il dolce liquore dell’emozioni le palpebre stringono lacrime affettuosamente procedendo all’inverso la distanza che si annulla nel presente ma le parole non valgono come le azioni il passato Continua ›

Forme