Forme di occultamento

Archivi

 

Fatemi partire

1

Cosa son tornato a fare? In questo borgo da distruggere con una testata nucleare Vi racconto le ultime ventiquattr’ore e poi ditemi ditemi chi ha voglia di tornare Fatemi solo Continua ›

Forme

Cruditées

0

Il generale tagliò un angolo della sua bistecca al sangue e lo portò avidamente alla bocca. Assaporò la polpa masticandola lentamente, e lasciando che il sangue all’interno e il sale Continua ›

Wherever you might be

0

Dove sei? dove vagabonderai? dove ti perderai, per cercare di ritrovarti? dove tornerai, quando avrai voglia di tornare? e come saremo noi, quando le strade che seguiamo ci riporteranno nello Continua ›

Forme

Prigioni di carta (2)

0

[vai alla prima parte] 9 maggio Stamattina è stato come se mi svegliassi due volte. “Devo aver sognato”, ho pensato a un certo punto. Casaubon si è presentato alle otto Continua ›

Saturno

0

E’ vicina la data in cui suoneranno tutte le campane nella città senza porte Sfuggiranno alla presa tra svolazzi di piume e sbuffi di fumo non uscirà più vapore dalle Continua ›

Forme

Ora ricordo la Rivoluzione…

1

Non sono sicuro di quello che sta succedendo. Abbiamo appena sfondato il primo blocco della polizia, stiamo andando avanti per la nostra strada. Ma da quando i miei vicini di Continua ›

Legami

0

Ed è forse nelle corse dell’acqua attraverso ogni rifugio attraverso ogni spiraglio ed ogni fotogramma Ed è nel mio sguardo, nel tuo sguardo nelle ombre che formiamo con le dita Continua ›

Forme

Come gabbiani

0

Lacrime di commozione lettere da leggere sul treno sfrecciano via le nuvole Io, tu, loro, noi, tutti Io ancora io Noi sempre diversi In viaggio in fuga inseguimento Io vivo Continua ›

Forme

Neighborhood

1

“E se la neve seppellisse tutta la mia città…” Quanto mi piacerebbe venirti a cercare. nel bianco più assoluto. con le punte delle dita che pizzicano per il freddo pungente, Continua ›

Buongiorno, amore

1

La nebbia copriva silenziosamente i tetti spioventi di Amsterdam, tagliata dal grigio cenere dei grattacieli che sporgevano qua e là dalle coltri della notte ormai giunta al termine. Il crepuscolo Continua ›