Forme di occultamento

Archivi

 

Ferite

0

Ha molto meno senso di quel che pensi. Sono ferito. Non so perché quest’abitudine quasi maniacale a guardare le mie ferite. Da piccolo mi sbucciavo spesso le ginocchia. Ogni volta Continua ›

L’uomo dal cuore troppo grande

2

Un giorno nacque un bambino con un cuore troppo grande. Il suo cuore era così grande, che durante la gestazione la madre soffriva ad ogni suo battito cardiaco, come se Continua ›

23 maggio 2010

0

Sono sul treno per Modena, quasi non speravo più di riuscire a prenderlo. Dovrei essere in teatro per le sette, e rischio di saltare le prove finali. Speriamo che vada Continua ›

Convergence

0

Sempre più breve sempre più confuso il tuo respiro attraverso il telefono come un’ultima richiesta d’aiuto le gocce d’inchiostro calamitate spostate dal campo magnetico spostate dalla ferocia delle nostre emozioni Continua ›

Forme

Già troppo tardi

0

Già troppo tardi per poter essere me stesso senza piangere Già troppo tardi per potermi capire prima di spararmi in testa Già troppo tardi per fuggire dalla porta d’ingresso Troppo Continua ›

Forme

Liquido seminale nero

0

Piccoli decomposti signori sul mio silente commiato di dolori Assorto nelle riflessioni che comprenderò solo in un giorno futuro Allestito il teatro delle marionette come scudo Oggigiorno è difficile trovare Continua ›

Forme

Aldilà dell’Est

0

Voci Voci Voci che mi dicono dolcemente rallenta non fermarti non piangere in cortile non rompere la neve alza gli occhi verso il cielo Sembrano tanti cristalli che crollano nel Continua ›

Forme

Buongiorno, amore

1

La nebbia copriva silenziosamente i tetti spioventi di Amsterdam, tagliata dal grigio cenere dei grattacieli che sporgevano qua e là dalle coltri della notte ormai giunta al termine. Il crepuscolo Continua ›

L’incomprensibile

0

Sento la tua voce, ma non so se mi ascolti Ancora non sono certo che davvero mi ricordi Una pausa lunghissima, un momento di paura La tua lontananza è una Continua ›

Forme

Ballata del Cavaliere Stanco

0

Questa è la ballata stanca di un cavaliere senza più un’arma Sconfitto dalle piaghe del destino piegato dal peso impronunciabile dei desideri Ho vagato a lungo di notte, nel buio Continua ›

Forme